Cantine Aperte in Toscana: tra vini introvabili e arte

Scoprire i segreti della vinificazione, degustare grandi etichette, ma anche godersi la giornata con un pic nic a cavallo a “Il Borro” o conoscere la storia della famiglia Antinori nel Chianti Classico

Dal 30 maggio al 2 giugno torna anche in Toscana Cantine Aperte, uno dei più amati eventi eno-turistici d’Italia.

Per quattro giorni le cantine associate al Movimento Turismo del Vino aprono le loro porte a tutti i wine lovers. Un’occasione unica per apprendere i segreti della vinificazione e prendere parte ad attività pensate ad hoc per la manifestazione. Visite guidate accompagnate dai produttori stessi, passeggiate a cavallo, ma anche musica e arte in cantina sono solo alcune delle esperienze singolari da vivere durante Cantine Aperte.

“Vini e Cibi rari” è il tema della 23ª edizione dell’evento – in assoluta sintonia con l’Expo Milano 2015 – e offrirà ai visitatori la possibilità di assaggiare vini introvabili abbinati alle eccellenze agroalimentari del territorio.

I visitatori più tecnologici potranno poi condividere le loro esperienze in tempo reale su Instagram attraverso il contest “Bevi cosa Vedi”. Verranno premiati, infatti, i migliori scatti che raccontino l’abbinamento vino e territorio.

Quattro delle Cantine d’Autore della Toscana, veri e propri gioielli dell’architettura e del design contemporaneo, aprono anche loro le porte ai wine lovers.

Il Borro conferma la propria vocazione artistica e propone lezioni di pittura, oreficeria e ricamo. Naturalmente, il tutto corredato di tante golose occasioni come menù speciali per il pranzo presso l’Osteria del Borro, degustazioni, visita alla mostra “Vino e Arte” e pic-nic a cavallo.

Ci saranno, poi, anche passeggiate con il pony per la gioia dei bambini e la possibilità di pernottare in uno degli appartamenti de Il Borro nella notte del 30 e del 31 maggio con uno sconto speciale. Gli amici a quattro zampe saranno anche loro i benvenuti e perciò troveranno varie postazioni acqua lungo il percorso.
Quando: Domenica 31 maggio dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00
Per informazioni e prenotazioni: 055977053, vino@ilborro.it oppure ilborro@ilborro.it
www.ilborro.it

La cantina Antinori nel Chianti Classico, invece, propone un’avventura che si snoda lungo sei secoli di storia, ovvero, quella della Famiglia Antinori e della sua passione nel produrre vino. La visita illustra, infatti, il percorso produttivo del nettare di Bacco attraversando le fasi salienti della vinificazione e dell’affinamento e si conclude con la degustazione di un vino rappresentativo del territorio (Villa Antinori Chianti Classico Riserva).
Quando: Domenica 31 maggio
Per informazioni e prenotazioni: 0552359700 – visite@antinorichianticlassico.it
www.antinorichianticlassico.it

La Tenuta Santavenere, della Casa Vinicola Triacca, rimarrà aperta con orario continuato sabato 30 e domenica 31 maggio dalle ore 10 alle ore 19. Sarà possibile effettuare visite guidate nei vigneti e nella cantina, seguiti da degustazioni. Per tutta la durata dell’evento saranno offerti assaggi di salumi e formaggi.
Quando: Sabato 30 e Domenica 31 maggio
Per informazioni e prenotazioni: 0578757774 – santavenere@triacca.com
www.triacca.com

Infine, il Castello di Fonterutoli aprirà le porte agli eno-apassionati la domenica 31 maggio per visita guidata alla cantina con degustazione di tre vini.
Quando: Domenica 31 maggio
Per informazioni e prenotazioni: 057773571 – mazzei@mazzei.it
www.mazzei.it

menu